Viva l’Italia libera, viva l’Europa Antifascista!

Migliaia di torinesi, martedì 24 aprile, hanno partecipato alla tradizionale marcia cittadina per ricordare la Liberazione dal Fascismo e la Resistenza Partigiana.
Fiaccole alla mano, abbiamo sfilato per le vie della città, ricordando il sacrificio di quanti hanno lottato per donarci la Libertà.
Dopo le orazioni ufficiali in Piazza Castello, Acmos, Libera Piemonte e Benvenuti in Italia hanno proseguito il cammino fino in via Rossini, per ricordare Adriano Ferrero, giovane studente assassinato dai repubblichini nel ’45. Con noi anche la Federazione Federalista Europea, l’Associazione Islamica delle Alpi e l’Associazione Radicale Adelaide Aglietta.

Abbiamo ricordato la lotta partigiana e la libertà ottenuta dopo un ventennio di barbarie fasciste, non dimenticandoci le difficoltà dei nostri giorni. Crediamo che la risposta alle ingiustizie che ancora oggi viviamo possano essere contrastate ripensando ad una nuova Europa.
Crediamo che l’Europa nata a Ventotene, dalle macerie della Seconda Guerra Mondiale e dalle ceneri delle lotte di Liberazione, sia ancora oggi la risposta migliore a chi offre come unica soluzione possibile visioni semplicistiche e antistoriche che hanno già in passato condotto l’Europa e il mondo intero sull’orlo del baratro.
Siamo convinti che il 25 Aprile, per i valori che rappresenta, sia un’ottima occasione per costruire percorsi di inclusione vera e democratica per tutti coloro che vivono nel nostro Paese: è la festa della Libertà, della Liberazione e della dignità di ogni uomo contro ogni forma di oppressione.

26/04/2017
Articolo di