Vittime dell’immigrazione: un altro passo verso l’intitolazione

Il 24 luglio la Commissione Toponomastica del Consiglio Comunale della Città di Torino ha deliberato l’intitolazione del Viale pedonale di via Livorno, che collega le due sponde della Dora e le Circoscrizioni IV e V di Torino, alle Vittime dell’Immigrazione, in risposta alla richiesta dei giovani di Acmos dello scorso 3 ottobre.

Il 3 ottobre è, per legge, giornata dedicata a tutte le Vittime innocenti dell’Immigrazione: il 3 Ottobre 2013, un “barcone” carico di migranti affondò a meno di un miglio dall’Isola di Lampedusa. Morirono trecentosessantotto migranti.

Per questa ragione abbiamo chiesto alla Città di Torino di rendere viva quella memoria, per rappresentare l’impegno a non dimenticare e per alimentare un orizzonte di solidarietà e accoglienza.

Hanno abbracciato questa causa tante personalità, tra i quali don Luigi Ciotti, Gian Carlo Caselli, Max Casacci, Fabio Geda, Boosta, Tareke Brahne, PIF e Roberto Saviano.

Esprimiamo soddisfazione per la scelta della Città di Torino e ci auguriamo che si possa inaugurare ufficialmente il viale pedonale per il prossimo 3 ottobre.

Affinché tutti coloro che quotidianamente cammineranno su quel ponte, possano tenere a mente che oggi il nostro Paese è primo approdo di persone che scappano da guerre e fame, in cerca di futuro.

26/07/2018
Articolo di