Domani è un altro giorno

Giuliano (M. Giallini) e Tommaso (V. Mastandrea) sono amici da una vita, anche se molto diversi. Quando il primo sceglie di non proseguire nelle terapie contro il cancro che lo affligge, il secondo, che vive in Canada, torna a Roma per andare a trovarlo. Per quattro giorni, saranno quasi sempre loro due, spesso in compagnia di Pato, un cagnone dall’aria tenera. Tommaso vorrebbe convincere Giuliano a cambiare idea, ma forse non è poi così sicuro nemmeno lui. Tra rievocazione del passato e momenti spesi ad assaporare il presente, tra malinconia e risate, i due amici si faranno forza vicendevolmente. Già perchè c’è la sofferenza di chi sa che morirà e però anche quella di chi si prepara a vivere il lutto, ma in mezzo, ancora per un po’, c’è la vita.

Remake del film spagnolo “Truman, un vero amico è per sempre”, del 2015, pluripremiato ai Goya spagnoli, la pellicola di Simone Spada è riuscita almeno quanto l’originale, solo ambientata in Italia. Funziona perchè dosa con intelligenza ingredienti contrastanti, facendoci sorridere e commuovere (citiamo solo la scena delle onoranze funebri e l’incontro tra Giuliano e il figlio ventenne). Bella prova dei due interpreti, soprattutto di Giallini.

Il titolo, più che a “Via col vento”, rimanda all’omonima canzone, che chiude il film.

Non perdetelo!

28/02/2019
Articolo di