Carovana arance frigie: in viaggio contro lo sfruttamento nel lavoro

Nel 2015 è stato firmato il Protocollo Arance Frigie, frutto di un lavoro di collaborazione di diversi anni. A partire da questo percorso, infatti, è iniziato un percorso che ha visto coinvolti tutti i soggetti coinvolti.. Per questo è nata da diversi mesi l’idea di estendere i principi che guidano il Protocollo andando a visitare alcuni luoghi-chiave del nostro Paese in materia di sfruttamento del lavoro. Partiremo dal Piemonte per attraversare l’Italia, incontrando i produttori delle arance del Carnevale d’Ivrea e conoscendo alcune realtà attive sul tema della produzione agricola sostenibile e che lottano quotidianamente contro la piaga nazionale dello sfruttamento lavorativo nei campi. Saranno coinvolte tutte le realtà che collaborano per la riuscita del progetto, per un totale di diciassette persone coinvolgendo la Fondazione Benvenuti in Italia, Aranceri, Libera, Coop. Mary Poppins, Fondazione Storico Carnevale, Comune Ivrea, Acmos.

Il programma prevede, tra l’11 e il 15 novembre, l’incontro con le realtà di Corigliano Calabro, Polistena, Riace e Latina.

IL PROTOCOLLO: DI COSA SI TRATTA?

Il Protocollo Arance Frigie è un progetto nato dalla Fondazione Benvenuti in Italia e Libera Piemonte con il Comune d’Ivrea, la Fondazione dello Storico Carnevale e l’Associazione degli Aranceri. Lo scopo è quello di rendere trasparenti e verificabili i dati salienti relativi alla produzione, alla raccolta e al trasporto e alla commercializzazione delle arance utilizzate nella battaglia del Carnevale d’Ivrea.

Nel Protocollo Arance frigie, firmato ufficialmente nel febbraio 2015 presso la Prefettura di Torino, è previsto che le Associazioni degli Aranceri richiedano ai fornitori delle arance alcuni documenti: l’autocertificazione antimafia; il DURC in corso di validità; il bilancio degli ultimi 3 anni e la visura camerale. La mancata trasmissione dei documenti autorizzerebbe le Associazioni a servirsi presso altri fornitori. In questo modo si tutela un evento storico e folkloristico di livello nazionale, assicurandosi che vengano rispettati i principi di legalità e dignità dei lavoratori.

 

Ci vediamo giovedì 10 novembre alle h. 11.00 presso Binaria in via Sestriere 34 per la conferenza stampa di lancio della Carovana. Parteciperanno alla Conferenza Stampa Alessandro Armando del Presidio Caritas di Saluzzo, Denis Vayr della Flai-CGIL Piemonte, Chiara Cestari di Carovane migranti,  e i rappresentanti del Protocollo Arance Frigie (Libera, Fondazione BIT, Fondazione Storico Carnevale e Aranceri).

08/11/2016
Articolo di